Cerca nel blog:
25
set-2013

Progetto Rebecca

Pet Therapy   /   Tags:

Ricerca e preparazione cane da supporto per bambino disabile di due anni. Rebecca è un Labrador speciale, il nostro lavoro si è basato soprattutto sulla ricerca del cane più adatto alla situazione e alla sua preparazione e inserimento corretto in famiglia. Risultati raggiunti: ottimi!

La testimonianza della famiglia:
Ciao a tutti,
Siamo Erika e Federico, genitori di Fabio, un bambino di quattro anni affetto da tetraparesi spastica distonica dalla nascita a causa di un parto male assistito.
Fabio purtroppo non parla, non si muove, ha una respirazione difficoltosa che richiede una mascherina durante la notte o quando è particolarmente affaticato per evitare apnee e si alimenta artificialmente tramite nutrizione enterale. Non riesce a sostenere né il tronco ne il capo e trascorre la maggior parte del tempo in carrozzina.
Fino a poco più di un anno fa mostrava appena un blando interesse per il mondo che lo circondava.
Affetto da un grave deficit visivo vedeva solamente luci e ombre e qualche sprazzo di colore. Poi nell’autunno del 2011 tutto è cambiato. Grazie alla fisioterapia, ai continui stimoli, ai farmaci e alla crescita, Fabio è migliorato. Il mondo per lui ha cominciato ad avere un senso e contorni più nitidi. La scuola materna e i bambini gli hanno aperto sicuramente nuovi orizzonti ma la sua migliore amica si muove su quattro zampe, lo riempe di baci non appena torna a casa e ogni mattina al suo risveglio gli lava la faccia, quando è ammalato e non può uscire di casa si accuccia accanto a lui per coccolarlo come solo lei sa fare. Lui si rilassa e si addormentano abbracciati!

Ogni volta che Fabio fa ginnastica lei arriva tutta scodinzolante, afferra la pallina di stoffa e con occhioni imploranti gli chiede di giocare assieme. Lui l’accontenta sempre e anche se la palla cade a pochi centimetri lei non si rifiuta mai di prenderla. Rebecca, un labrador di quasi cinque anni, ha rivoluzionato completamente la nostra vita. Avevamo sentito parlare degli effetti positivi della PET TERAPHY sui bambini come nostro figlio, ma non avremmo mai pensato fino a questo punto.

Da quando c’è lei, Fabio assume volentieri posizioni altrimenti prima impensabili. Ancora adesso se lo metto sul fianco verso l’esterno va in spasmo se non c’è la sua cagnolona sdraiata accanto. La segue dappertutto con gli occhi e per lui, che fino a poco tempo fa girava a malapena il capo è un passo da gigante. Le sue manine non sono mai chiuse a pugno quando accarezza il suo pelo morbido e ride come un pazzo quando lei poggia le zampe sulla carrozzina e gli lecca il viso (Fabio prima non rideva).

Quando usciamo a passeggio Rebecca non si stacca mai dalla carrozzina e diventa iperprotettiva (in senso positivo ovviamente) se qualcuno gli si avvicina. Vivono quasi in simbiosi. Ogni notte dormono nella stessa stanza e quando per qualche motivo Fabio è via lei si aggira per la stanza vuota senza capire come mai lui non c’è.

Insieme sono una meraviglia e senza di lei la casa sarebbe vuota. Ci siamo abituati talmente in fretta a questa giocherellona che non ci siamo mai pentiti di averla adottata. Ha portato tanta allegria e affetto nelle nostre vite e non è affatto un impegno.
Abbiamo potuto riscontrare la sua magia anche in un ambiente più protetto come il reparto di geriatria di un ospedale. A Pasqua dell’anno scorso infatti Rebecca ha portato una ventata di freschezza e di vitalità a molti anziani di lunga degenza, nonni che da molto tempo non vedevano altro che le pareti della loro stanza e i pochi familiari che andavano a trovarli. E’ bastato che lei entrasse scodinzolando e si avvicinasse ai loro letti per vedere spuntare un sorriso di pura felicità sui loro volti stanchi e smunti. Lei si lasciava accarezzare e coccolare e in cambio leccava gioiosa le loro mani. Bastavano pochi minuti insieme per spezzare la monotonia delle loro giornate e renderli felici.

Gli animali hanno un sesto senso, sono molto sensibili e donano incodizionatamente il loro amore a chi vuole loro bene, ma in particolar modo a chi, come Fabio vive una vita più difficile. Rebecca all’inizio non capiva, era diffidente verso questo bambino che si spostava su quattro ruote. Adesso guai a chi glie lo tocca! E lui la ricambia pienamente. Senza dubbio consigliamo questa esperienza. Regala tanta gioia e voglia di vivere anche quando sembra che tutto vada per il verso sbagliato!

GRAZIE FREEDOG PER AVERCI DONATO UN CUORE GRANDE COME QUELLO DI REBECCA!

0

 ama / 0 Kommentare
Condividi questo post:

Commenta questo post


Fare clic sulla forma per scorrere


− uno = 7

Archivio

> <
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec
Jan Feb Mar Apr May Jun Jul Aug Sep Oct Nov Dec